Passa ai contenuti principali

Investire

Cosa sta investendo? Investire è l'atto di allocare risorse, solitamente denaro, con l'aspettativa di generare un reddito o un profitto . Puoi investire in attività, come l'utilizzo di denaro per avviare un'impresa, o in attività, come l'acquisto di immobili nella speranza di rivenderli in seguito a un prezzo più alto.

Capire investire

L'aspettativa di un rendimento sotto forma di reddito o apprezzamento del prezzo con significatività statistica è la premessa fondamentale dell'investimento. Lo spettro di attività in cui si può investire e guadagnare un rendimento è molto ampio. Rischio e rendimento vanno di pari passo nell'investimento; un rischio basso generalmente significa rendimenti attesi bassi, mentre rendimenti più elevati sono solitamente accompagnati da un rischio più elevato. All'estremità a basso rischio dello spettro ci sono investimenti di base come certificati di deposito; le obbligazioni o gli strumenti a reddito fisso sono più in alto nella scala del rischio, mentre le azioni o le azioni sono considerate ancora più rischiose, con materie prime e derivati ​​generalmente considerati tra gli investimenti più rischiosi. Si può anche investire in qualcosa di banale come la terra o la proprietà immobiliare, mentre quelli con un gusto per l'esoterismo - e le tasche profonde - potrebbero investire in belle arti e oggetti d'antiquariato.

Le aspettative di rischio e rendimento possono variare notevolmente all'interno della stessa asset class. Ad esempio, una blue chip che negozia alla Borsa di New York avrà un profilo di rischio-rendimento molto diverso da un  micro-cap

 che negozia su una borsa piccola.


Investire


I rendimenti generati da un asset dipendono dal tipo di asset. Ad esempio, molte azioni pagano dividendi trimestrali, le obbligazioni generalmente pagano interessi ogni trimestre e gli immobili forniscono reddito da locazione. In molte giurisdizioni, diversi tipi di reddito sono tassati con aliquote diverse.

Oltre al reddito regolare come un dividendo o un interesse, l'apprezzamento del prezzo è una componente importante del rendimento. Il rendimento totale di un investimento può quindi essere considerato come la somma del reddito e della rivalutazione del capitale. A marzo 2019, Standard & Poor's stima che dal 1926 i dividendi abbiano contribuito per quasi un terzo del rendimento azionario totale, mentre le plusvalenze hanno contribuito per due terzi.

RIASSUNTO

  • Nell'investire, rischio e rendimento sono due facce della stessa medaglia; un rischio basso generalmente significa rendimenti attesi bassi, mentre rendimenti più elevati sono solitamente accompagnati da un rischio più elevato.
  • Le aspettative di rischio e rendimento possono variare notevolmente all'interno della stessa classe di attività; una blue chip che negozia al NYSE e una micro-cap che negozia over-the-counter avranno profili di rischio-rendimento molto diversi.
  • Il tipo di rendimento generato dipende dall'asset; molte azioni pagano dividendi trimestrali, mentre le obbligazioni pagano interessi ogni trimestre e gli immobili forniscono reddito da locazione.
  • Il fatto che l'acquisto di un titolo si qualifichi come investimento o speculazione dipende da tre fattori: l'ammontare del rischio assunto, il periodo di detenzione e la fonte dei rendimenti.

Tipi di investimenti

Sebbene l'universo degli investimenti sia vasto, ecco i tipi di investimento più comuni :

Azioni - Un acquirente di azioni di una società diventa un proprietario frazionato di quella società. I proprietari delle azioni di una società sono conosciuti come i suoi azionisti e possono partecipare alla sua crescita e al suo successo attraverso l'apprezzamento del prezzo delle azioni e dividendi regolari pagati dai profitti della società.

Obbligazioni - Le obbligazioni sono obbligazioni di debito di entità come governi, comuni e società. L'acquisto di un'obbligazione implica la detenzione di una quota del debito di un'entità e il diritto di ricevere pagamenti periodici degli interessi e la restituzione del valore nominale dell'obbligazione alla scadenza.

Fondi - I fondi sono strumenti in pool gestiti da gestori di investimenti che consentono agli investitori di investire in azioni, obbligazioni, azioni privilegiate, materie prime, ecc. I due tipi più comuni di fondi sono i fondi comuni di investimento e i fondi negoziati in borsa o ETF. I fondi comuni di investimento non vengono scambiati in borsa e sono valutati alla fine della giornata di negoziazione; Gli ETF vengono scambiati in borsa e azioni simili, sono valutati costantemente per tutta la giornata di negoziazione. I fondi comuni di investimento e gli ETF possono tracciare passivamente indici come l'S & P 500 o il Dow Jones Industrial Average, oppure possono essere gestiti attivamente dai gestori di fondi.

Trust di investimento : i trust sono un altro tipo di investimento in pool, con i Real Estate Investment Trust (REIT) i più popolari in questa categoria. I REIT investono in proprietà commerciali o residenziali e pagano distribuzioni regolari ai loro investitori dal reddito da locazione ricevuto da queste proprietà. I REIT negoziano in borsa e offrono così ai loro investitori il vantaggio di una liquidità istantanea.

Investimenti alternativi : questa è una categoria generica che include hedge fund e private equity. Gli hedge fund sono così chiamati perché possono coprire le loro scommesse di investimento andando su azioni lunghe e corte e altri investimenti. Il private equity consente alle aziende di raccogliere capitali senza essere quotate in borsa. Gli hedge fund e il private equity erano in genere disponibili solo per gli investitori benestanti considerati " investitori accreditati " che soddisfacevano determinati requisiti di reddito e patrimonio netto. Tuttavia, negli ultimi anni, sono stati introdotti investimenti alternativi in ​​formati di fondi accessibili agli investitori al dettaglio.

Opzioni e derivati - I derivati ​​sono strumenti finanziari che derivano il loro valore da un altro strumento come un'azione o un indice. Un'opzione è un derivato popolare che conferisce all'acquirente il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare o vendere un titolo a un prezzo fisso entro un periodo di tempo specifico. I derivati ​​di solito utilizzano la leva finanziaria , rendendoli una proposta ad alto rischio e ad alto rendimento.

Materie prime: le materie prime includono metalli, petrolio, cereali e prodotti animali, nonché strumenti finanziari e valute. Possono essere scambiati tramite futures su materie prime - che sono accordi per acquistare o vendere una quantità specifica di una merce a un prezzo specificato in una data futura particolare - o ETF. Le materie prime possono essere utilizzate per la copertura del rischio o per scopi speculativi.

  • Trading Online: come iniziare. Guida per principianti
  • Dove Investire oggi: Consigli sui Migliori investimenti 
  • Come Investire in Bitcoin Oggi, guida completa per iniziare 
  • Confronto degli stili di investimento

    Confrontiamo un paio degli stili di investimento più comuni:

    Investimento attivo contro investimento passivo - L'obiettivo dell'investimento attivo è "battere l'indice" gestendo attivamente il portafoglio di investimenti. L'investimento passivo, d'altra parte, sostiene un approccio passivo come l'acquisto di un fondo indicizzato, in tacito riconoscimento del fatto che è difficile battere il mercato in modo coerente. Sebbene ci siano vantaggi e svantaggi in entrambi gli approcci, in realtà, pochi gestori di fondi battono i loro benchmark in modo abbastanza coerente da giustificare i costi più elevati della gestione attiva.

    Crescita rispetto al valore - Gli investitori in crescita preferiscono investire in società ad alta crescita, che in genere hanno rapporti di valutazione più elevati come il prezzo-guadagno (P / E) rispetto alle società di valore. Le società di valore hanno PE significativamente inferiori e rendimenti da dividendi più elevati rispetto alle società in crescita perché potrebbero essere in disgrazia tra gli investitori, temporaneamente o per un periodo di tempo prolungato.

    Come investire

    La domanda su "come investire" si riduce al fatto che tu sia un tipo di investitore fai-da-te (fai-da-te) o preferiresti che i tuoi soldi fossero gestiti da un professionista. Molti investitori che preferiscono gestire i propri soldi da soli hanno conti presso broker di sconti a causa delle loro basse commissioni e della facilità di eseguire operazioni sulle loro piattaforme. Gli investitori che preferiscono una gestione del denaro professionale generalmente hanno gestori patrimoniali che si occupano dei loro investimenti. I gestori patrimoniali di solito addebitano ai propri clienti una percentuale del patrimonio gestito (AUM) come commissioni. Sebbene la gestione professionale del denaro sia più costosa della gestione del denaro da soli, a tali investitori non importa pagare per la comodità di delegare la ricerca, il processo decisionale di investimento e il trading a un esperto.

    Breve storia degli investimenti

    Mentre il concetto di investimento esiste da millenni, investire nella sua forma attuale affonda le sue radici nel periodo tra il XVII e il XVIII secolo, quando lo sviluppo dei primi mercati pubblici metteva in contatto gli investitori con le opportunità di investimento. La Borsa di Amsterdam è stata fondata nel 1787, seguita dalla Borsa di New York (NYSE)nel 1792. Le rivoluzioni industriali del 1760-1840 e del 1860-1914 portarono a una maggiore prosperità grazie alla quale le persone accumularono risparmi che potevano essere investiti, favorendo lo sviluppo di un sistema bancario avanzato. La maggior parte delle banche affermate che dominano il mondo degli investimenti ha avuto inizio nel 1800, tra cui Goldman Sachs e JP Morgan. Il 20 ° secolo ha visto nuove scoperte nella teoria degli investimenti, con lo sviluppo di nuovi concetti di asset pricing, teoria del portafoglio e gestione del rischio. Nella seconda metà del XX secolo sono stati introdotti molti nuovi veicoli di investimento, inclusi hedge fund, private equity, venture capital, REIT ed ETF.Negli anni '90, la rapida diffusione di Internet ha reso accessibili al grande pubblico le capacità di trading e ricerca online, completando la democratizzazione degli investimenti iniziata più di un secolo fa.

    Investire contro speculazione

    Se l'acquisto di un titolo si qualifica come investimento o speculazione dipende da tre fattori:

    • La quantità di rischio assunto - Investire di solito comporta una quantità di rischio inferiore rispetto alla speculazione.
    • Il periodo di detenzione dell'investimento - Investire in genere comporta un periodo di detenzione più lungo, misurato abbastanza frequentemente in anni; la speculazione implica periodi di detenzione molto più brevi.
    • Fonte di rendimento: l'apprezzamento del prezzo può essere una parte relativamente meno importante dei rendimenti dell'investimento, mentre i dividendi o le distribuzioni possono essere una parte importante. Nella speculazione, l'apprezzamento del prezzo è generalmente la principale fonte di rendimento.

    Poiché la volatilità dei prezzi è una misura comune del rischio, è logico che una blue chip seria sia molto meno rischiosa di una criptovaluta . Pertanto, l'acquisto di una blue chip che paga dividendi con l'aspettativa di mantenerla per un certo numero di anni si qualifica come investimento. D'altra parte, un trader che acquista una criptovaluta con l'intenzione di lanciarla per un rapido profitto in un paio di giorni sta chiaramente speculando.

    Nel marzo 2019, il fondo sovrano norvegese da 1.000 miliardi di dollari ha annunciato che avrebbe gradualmente eliminato i suoi investimenti nelle società di esplorazione e produzione petrolifera, a dimostrazione della crescente popolarità dell'Investimento socialmente responsabile ( SRI ).

    Esempio di ritorno dall'investimento

    Supponiamo di aver acquistato 100 azioni di un'azione per $ 50 e di averle vendute esattamente un anno dopo per $ 60. Durante il periodo di detenzione di un anno, hai ricevuto $ 2,50 in dividendi per azione. Qual è stato il tuo rendimento totale approssimativo, ignorando le commissioni?

    Guadagno in conto capitale = ($ 60 - $ 50) = ($ 10 / $ 50) x 100% = 20%

    Dividendi = (250 / $ 5000) x 100% = 5%

    Ritorno totale = 25%

    Commenti

    LEGGI ANCHE

    Dove Investire nel 2021: Azioni da Comprare che potrebbero raddoppiare

    IPO da non perdere 2021: Quotazioni delle Prossime Aziende Quotate in Borsa

    I Migliori ETF da Comprare nel 2021 per Investire e Guadagnare

    Investimenti Sicuri nel 2021, Consigli ed Idee per Investire Soldi

    Investimenti per Proteggersi da Inflazione 2021 Post Pandemia

    Volkswagen: arrivano i rimborsi per i morti di tumore?

    Investire soldi in Poste Vita, conviene?

    Quanto guadagnano i cantanti al Festival di Sanremo

    Migliori investimenti per minorenni: quali sono?

    Dogecoin è uno Scherzo ecco perchè NON investire

    Approfondimenti:

    Dove Investire nel 2021: Azioni da Comprare che potrebbero raddoppiare

    Investimenti Sicuri nel 2021, Consigli ed Idee per Investire Soldi

    Quanto guadagnano i cantanti al Festival di Sanremo

    Investire soldi in Poste Vita, conviene?

    Investire in Oro Oggi, Conviene? Prezzo dell'Oro Oggi

    Calcolo Rendimento Buoni Fruttiferi Postali 2020

    Migliori investimenti per minorenni: quali sono?

    Dove investire nel 2020, il miglior investimento sicuro

    Comprare Orologi per Investire Conviene?