26/07/18

Filled Under:

Azioni Facebook: Crollo ed Aggiornamento

Le azioni Facebook Inc. sono crollate di valore giovedì dopo che la società di social media ha avvertito che la sua crescita sta rallentando, abbattendo un titolo azionario che era stato un pilastro per il mercato.
Le azioni di Facebook sono diminuite del 19% a $ 175,85 nelle ore di mezzogiorno, cancellando circa $ 100 miliardi nel valore del mercato pubblico della compagnia. La perdita della capitalizzazione di mercato è tra le più grandi perdite di sempre giornaliere. Includendo tutte le azioni in circolazione, come quelle di proprietà di ufficiali di società e di controllo, il calo rappresenta una perdita di valore di oltre $ 120 miliardi.
Il calo delle scorte rappresenterebbe il calo percentuale più alto di Facebook in assoluto, e le azioni sono le peggiori per il Nasdaq 100 e il secondo peggiore per l'S & P 500.
Le azioni tecnologiche hanno superato il mercato più ampio quest'anno, poiché gli investitori hanno scommesso su aziende come Amazon.com, Alphabet Inc., Netflix Inc. e Facebook Inc. che dominavano settori che vanno dalla vendita al dettaglio all'intrattenimento.
Anche con i titoli tecnologici in circolazione giovedì, molti dei colossi del mercato hanno fatto considerevoli guadagni del 2018: dall'aggiornamento dell'88% di Netflix al 56% di crescita di Amazon al 29% di salita di Microsoft. L'S & P 500, al confronto, è aumentato del 6,3% nel 2018.
Mercoledì, FB ha registrato una crescita dei ricavi più lenta del previsto per il secondo trimestre - sebbene abbia registrato oltre il 40% - e ha dichiarato che la crescita dei ricavi trimestrale dovrebbe diminuire durante il resto dell'anno. Fino ad allora, Facebook aveva mostrato pochi effetti commerciali dai titoli negativi che lo hanno perseguitato negli ultimi mesi.
Azioni Facebook: Crollo ed Aggiornamento


Azioni Facebook: Crollo ed Aggiornamento


Il direttore finanziario Dave Wehner ha accusato gli utenti di mancanze di valuta e nuove opzioni di privacy per gli utenti, ma ha anche rivelato che i nuovi formati di annunci, come quelli di Instagram Stories, non tiravano la stessa quantità di denaro mostrata negli annunci Facebook e i feed di Instagram.
I margini operativi, ha aggiunto Wehner, scenderebbero a "metà degli anni '30" da circa il 44% attualmente nei prossimi anni, in parte dovuti agli investimenti in sicurezza e sicurezza che Facebook ha discusso dallo scorso autunno.
L'amministratore delegato Mark Zuckerberg ha riconosciuto che Facebook ha bisogno di investire di più in misure di sicurezza per impedire che la piattaforma venga manipolata. Ha anche promesso che la compagnia non smetterebbe di costruire nuovi prodotti "perché non sarebbe il modo giusto di servire la nostra comunità e perché gestiamo questa società a lungo termine, non per il prossimo trimestre".
Gli analisti hanno espresso la frustrazione con le osservazioni dell'azienda. "Mark Zuckerberg ha parlato e scritto di aver aggiustato il business per mesi, eppure il management sta discutendo ora del suo impatto sui risultati finanziari", ha detto l'analista di Stifel Scott W. Devitt. "È esasperante, ad essere onesti."
In generale, gli analisti restano prepotentemente rialzisti sui titoli delle grandi tecnologie. Di quelli che hanno emesso un rating per lo stock, il 96% degli analisti ha raccomandato di acquistare o di essere sovrappeso Amazon, mentre il 91% ha emesso rating equivalenti per Alphabet, secondo FactSet.
Per molti, la convinzione degli analisti nei titoli tecnologici riflette la rapida ascesa al dominio del settore in una miriade di settori, così come il suo record di crescita degli utili superiore alla media. Eppure lo slittamento di Facebook, insieme ad altri, ha reso alcuni investitori sempre più preoccupati che il settore tecnologico potrebbe essere dovuto a un'inversione di tendenza.
Gli investitori si sono classificati a lungo tra i grandi nomi tecnologici ei loro equivalenti cinesi, Baidu, Alibaba e Tencent, come il commercio più affollato nei mercati per sei mesi consecutivi, secondo il sondaggio di luglio di Bank of America Merrill Lynch sui gestori di fondi globali.
Quando le scommesse di mercato appaiono in modo schiacciante unilaterale, gli analisti temono di essere pronti a sbrogliarsi rapidamente: come nel caso in cui i grandi nomi tecnologici sono crollati a marzo, trascinando il mercato azionario più ampio, mentre gli investitori temevano le ricadute sulla gestione dei dati dell'utente da parte di Facebook. le elezioni del 2016 potrebbero spingere le regolamentazioni più severe in tutto il settore. Più recentemente, Netflix ha fatto segnare il 6,5%, registrando la perdita maggiore di un giorno dell'anno, dopo aver perso le proprie previsioni di oltre un milione di abbonati.
"Quello che stavamo vedendo potrebbe quasi suggerire che queste aziende sono infallibili", ha detto Brendan Erne, direttore di implementazione del portafoglio presso Personal Capital, che aveva consigliato ai clienti di impilare le scommesse in titoli tecnologici popolari. "Ma questi mestieri possono finire bruscamente e con pochissime ragioni."
Gli investitori istituzionali hanno appeso ingenti quote su Facebook, con i dati di archiviazione 13F per il trimestre fino al 31 marzo che mostrano il Gruppo Vanguard che detiene circa il 7,1% delle azioni in circolazione, Fidelity Management & Research Co. con una quota del 4,9% e BlackRock Fund Advisor con il 4,4% , secondo FactSet.
I gestori di fondi hanno sempre più tirato indietro le scommesse sui titoli tecnologici. Il breve interesse per i titoli tecnologici più importanti in termini di percentuale del flottante - quante azioni disponibili per il commercio - è sceso a livelli quasi record nell'ultimo anno, ha detto la Banca d'America Merrill Lynch in un rapporto di luglio.
Il crollo delle azioni di Facebook ha colto di sorpresa gli operatori di opzioni. Gli investitori erano in attesa di una mossa del 5,6% nel titolo, in entrambe le direzioni, fino a venerdì, il dato di Alert Trade Alert, molto più piccolo del declino sofferto finora. Questo si basa su un commercio chiamato straddle, che comporta l'acquisto di put e call - opzioni per comprare o vendere un titolo - allo stesso prezzo, chiamato strike.
C'è stata anche un'impennata delle opuscole rialziste mercoledì, prima del rilascio degli utili, compreso un gigantesco commercio rialzista che punta a un anticipo del 19% nelle azioni entro dicembre, secondo Fred Ruffy, analista di Trade Alert.
"Quella cosa si è trasformata in un disastro dopo la mossa oggi", ha detto Ruffy. "Sono sott'acqua su di esso."
Il volume delle opzioni di Facebook era in linea con il record di giovedì, e gli operatori economici prevedono maggiori turbolenze in futuro, mostrano i dati di Trade Alert. Le oscillazioni attese nel titolo sono prossime a un anno

http://www.4-traders.com

0 commenti:

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.