CFD Contratti per Differenza Cosa Sono e Come Funzionano

Un'introduzione e la spiegazione del contratto per differenze (CFD)

  • Come funzionano i CFD
  • I costi dei CFD
  • Vantaggi dei CFD
  • Svantaggi dei CFD
  • Esempio di operazione di CFD
  • Domande frequenti sui CFD
  • La linea di fondo

Un contratto per differenza (CFD) è un contratto tra un acquirente e un venditore che prevede che l'acquirente debba pagare al venditore la differenza tra il valore attuale di un bene e il suo valore al momento del contratto. I CFD offrono a trader e investitori l'opportunità di trarre profitto dal movimento dei prezzi senza possedere gli asset sottostanti. Il valore di un contratto CFD non considera il valore sottostante dell'asset: solo la variazione di prezzo tra l'entrata e l'uscita dell'operazione.

cfd, CFD Contratti per Differenza



Ciò si ottiene tramite un contratto tra cliente e broker e non utilizza alcuna borsa valori, forex, merce o futures . Il trading di CFD offre diversi importanti vantaggi che hanno aumentato l'enorme popolarità degli strumenti nell'ultimo decennio.



Riassunto 

Un contratto per differenze (CFD) è un accordo tra un investitore e un broker di CFD per scambiare la differenza nel valore di un prodotto finanziario tra il momento dell'apertura e della chiusura del contratto.

Un investitore di CFD non possiede mai effettivamente l'attività sottostante, ma riceve invece entrate in base alla variazione del prezzo di tale attività.

Alcuni vantaggi dei CFD includono l'accesso all'attività sottostante a un costo inferiore rispetto all'acquisto dell'attività a titolo definitivo, la facilità di esecuzione e la possibilità di andare long o short.

Uno svantaggio dei CFD è l'immediata diminuzione della posizione iniziale dell'investitore, che viene ridotta dall'entità dello spread all'ingresso del CFD.

Altri rischi di CFD includono una debole regolamentazione del settore, una potenziale mancanza di liquidità e la necessità di mantenere un margine adeguato.


Contratto per Differenza (CFD)


Come funzionano i CFD

Un contratto per differenze (CFD) è un accordo tra un investitore e un broker di CFD per scambiare la differenza di valore di un prodotto finanziario (titoli o derivati) tra il momento dell'apertura e della chiusura del contratto.


È una strategia di trading avanzata utilizzata solo da trader esperti. Non è prevista la consegna di beni fisici o titoli con CFD. Un investitore di CFD non possiede mai effettivamente l'attività sottostante, ma riceve invece entrate in base alla variazione del prezzo di tale attività. Ad esempio, invece di acquistare o vendere oro fisico, un trader può semplicemente speculare se il prezzo dell'oro aumenterà o diminuirà.



In sostanza, gli investitori possono utilizzare i CFD per scommettere se il prezzo dell'attività o del titolo sottostante aumenterà o diminuirà. I trader possono scommettere su un movimento al rialzo o al ribasso. Se il trader che ha acquistato un CFD vede l'aumento del prezzo dell'asset, offrirà la propria partecipazione in vendita. La differenza netta tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita viene compensata insieme. La differenza netta che rappresenta il guadagno dalle operazioni viene regolata tramite il conto di intermediazione dell'investitore.



D'altra parte, se il trader ritiene che il valore dell'asset diminuirà, può essere collocata una posizione di vendita di apertura. Per chiudere la posizione, il trader deve acquistare un trade di compensazione. Quindi, la differenza netta della perdita viene regolata in contanti tramite il loro conto.



Paesi in cui puoi negoziare CFD

I contratti CFD non sono consentiti negli Stati Uniti Sono consentiti nei mercati quotati, over-the-counter (OTC) in molti dei principali paesi commerciali, tra cui Regno Unito, Germania, Svizzera, Singapore, Spagna, Francia, Sud Africa, Canada, Nuovo Zelanda, Hong Kong, Svezia, Norvegia, Italia, Thailandia, Belgio, Danimarca e Paesi Bassi. 1


Per quanto riguarda l'Australia, dove i contratti CFD sono attualmente consentiti, l'Australian Securities and Investment Commission (ASIC) ha annunciato alcuni cambiamenti nell'emissione e nella distribuzione di CFD ai clienti al dettaglio. L'obiettivo di ASIC è rafforzare le tutele dei consumatori riducendo la leva CFD disponibile per i clienti al dettaglio e prendendo di mira le caratteristiche dei prodotti CFD e le pratiche di vendita che amplificano le perdite di CFD dei clienti al dettaglio. L'ordine di intervento sui prodotti dell'ASIC è entrato in vigore il 29 marzo 2021. 2


La US Securities and Exchange Commission (SEC) ha limitato il trading di CFD negli Stati Uniti, ma i non residenti possono negoziarli utilizzando. 3


Fatto veloce

Il trading di CFD è in aumento in questi ultimi anni. Una caratteristica fondamentale dei CFD è che ti consentono di fare trading su mercati che stanno andando al ribasso, oltre a quelli che stanno salendo, consentendo loro di generare profitti anche quando il mercato è in subbuglio.


I costi dei CFD

I costi del trading di CFD includono una commissione (in alcuni casi), un costo di finanziamento (in determinate situazioni) e lo spread, la differenza tra il prezzo bid (prezzo di acquisto) e il prezzo di offerta nel momento in cui fai trading.


Di solito non ci sono commissioni per il trading di coppie forex e materie prime. Tuttavia, i broker in genere addebitano una commissione per le azioni. Ad esempio, il broker CMC Markets, una società di servizi finanziari con sede nel Regno Unito, addebita commissioni a partire dallo 0,10% o $ 0,02 per azione per le azioni quotate negli Stati Uniti e in Canada. 4 Le operazioni di apertura e chiusura costituiscono due operazioni separate, pertanto ti viene addebitata una commissione per ciascuna operazione.


Se si prende una posizione lunga, potrebbe essere applicata una commissione di finanziamento; questo perché le posizioni overnight per un prodotto sono considerate un investimento (e il provider ha prestato denaro al trader per acquistare l'asset). Ai trader viene solitamente addebitato un addebito di interessi in ciascuno dei giorni in cui detengono la posizione.


Ad esempio, supponiamo che un trader desideri acquistare CFD per il prezzo delle azioni di GlaxoSmithKline. Il commerciante effettua uno scambio di £ 10.000. Il prezzo attuale di GlaxoSmithKline è di £ 23,50. Il trader prevede che il prezzo delle azioni aumenterà a £ 24,80 per azione. Lo spread bid-offer è 24,80-23,50.


Il trader pagherà una commissione dello 0,1% all'apertura della posizione e un altro 0,1% alla chiusura della posizione. Per una posizione lunga, al trader verrà addebitata una commissione di finanziamento durante la notte (normalmente il tasso di interesse LIBOR più 2,5%).


Il trader acquista 426 contratti a £ 23,50 per azione, quindi la sua posizione di trading è di £ 10.011. Supponiamo che il prezzo delle azioni di GlaxoSmithKline aumenti a £ 24,80 in 16 giorni. Il valore iniziale dell'operazione è di £ 10.011 ma il valore finale è di £ 10.564,80.


Il profitto del trader (al lordo di spese e commissioni) è il seguente:


£ 10.564,80 – £ 10.011 = £ 553,80

Poiché la commissione è dello 0,1%, all'apertura della posizione il trader paga £ 10. Supponiamo che gli interessi passivi siano del 7,5%, che deve essere pagato in ciascuno dei 16 giorni in cui il trader mantiene la posizione. (426 x £ 23,50 x 0,075/365 = £ 2,06. Poiché la posizione è aperta per 16 giorni, l'addebito totale è di 16 x £ 2,06 = £ 32,89.)


Quando la posizione viene chiusa, il trader deve pagare un'altra commissione dello 0,01% di £ 10.


L'utile netto del trader è uguale ai profitti meno le spese:


553,80 (profitto) – 10 (commissione) – 32,89 (interessi) – 10 (commissione)= £ 500,91 (utile netto)

Vantaggi dei CFD

Leva maggiore

I CFD forniscono una leva maggiore rispetto al trading tradizionale. La leva standard nel mercato dei CFD è soggetta a regolamentazione. Un tempo era basso come un margine di mantenimento del 2% (leva 50:1), ma ora è limitato a un intervallo del 3% (leva 30:1) e potrebbe arrivare fino al 50% (leva 2:1). Requisiti di margine inferiori significano meno esborso di capitale per il trader e maggiori rendimenti potenziali. Tuttavia, una maggiore leva finanziaria può anche aumentare le perdite di un trader.


Accesso al mercato globale da un'unica piattaforma

Molti broker di CFD offrono prodotti in tutti i principali mercati del mondo, consentendo un accesso 24 ore su 24. Gli investitori possono negoziare CFD su un'ampia gamma di mercati mondiali.


Nessuna regola di shorting o prestito di azioni

Alcuni mercati hanno regole che vietano lo shorting , richiedono al trader di prendere in prestito lo strumento prima di vendere allo scoperto o hanno requisiti di margine diversi per le posizioni short e long. Gli strumenti CFD possono essere messi allo scoperto in qualsiasi momento senza costi di prestito perché il trader non possiede l'attività sottostante.


Esecuzione professionale senza commissioni

I broker CFD offrono molti degli stessi tipi di ordine dei broker tradizionali, inclusi stop, limit e ordini contingenti , come "uno annulla l'altro" e "se fatto". Alcuni broker che offrono stop garantiti addebiteranno una commissione per il servizio o recupereranno i costi in un altro modo.


I broker guadagnano quando il trader paga lo spread. Occasionalmente, addebitano commissioni o commissioni. Per acquistare, un trader deve pagare il prezzo ask e per vendere o short, il trader deve pagare il prezzo bid. Questo spread può essere piccolo o grande a seconda della volatilità dell'attività sottostante; sono spesso disponibili spread fissi.


Nessun requisito di day trading

Alcuni mercati richiedono importi minimi di capitale per le negoziazioni giornaliere o pongono limiti al numero di negoziazioni giornaliere che possono essere effettuate all'interno di determinati conti. Il mercato dei CFD non è vincolato da queste restrizioni e tutti i titolari di conti possono fare day trading se lo desiderano. I conti possono spesso essere aperti per un minimo di $ 1.000, sebbene $ 2.000 e $ 5.000 siano requisiti di deposito minimo comuni .


Varietà di opportunità di trading

I broker attualmente offrono CFD su azioni, indici, tesoreria, valute, settori e materie prime . Ciò consente agli speculatori interessati a diversi veicoli finanziari di negoziare CFD come alternativa agli scambi.


Svantaggi dei CFD

I trader pagano lo spread

Sebbene i CFD offrano un'interessante alternativa ai mercati tradizionali, presentano anche potenziali insidie. Per uno, dover pagare lo spread su entrate e uscite elimina il potenziale di trarre profitto da piccole mosse. Lo spread riduce anche le operazioni vincenti di un piccolo importo rispetto al titolo sottostante e aumenterà le perdite di un piccolo importo. Quindi, mentre i mercati tradizionali espongono il trader a commissioni, regolamenti, commissioni e requisiti di capitale più elevati , i CFD riducono i profitti dei trader attraverso i costi dello spread.


Debole regolamentazione del settore

Il settore dei CFD non è altamente regolamentato. La credibilità di un broker CFD si basa sulla reputazione, sulla longevità e sulla posizione finanziaria piuttosto che sulla posizione o sulla liquidità del governo. Esistono eccellenti broker CFD, ma è importante indagare sul background di un broker prima di aprire un conto.


Rischi

Il trading di CFD è in rapido movimento e richiede un attento monitoraggio. Di conseguenza, i trader dovrebbero essere consapevoli dei rischi significativi durante il trading di CFD . Ci sono rischi di liquidità e margini che devi mantenere; se non puoi coprire le riduzioni di valore, il tuo fornitore potrebbe chiudere la tua posizione e dovrai affrontare la perdita indipendentemente da ciò che accadrà successivamente all'attività sottostante.


I rischi di leva ti espongono a maggiori potenziali profitti ma anche maggiori perdite potenziali. Sebbene i limiti di stop-loss siano disponibili da molti fornitori di CFD, non possono garantire che non subirai perdite, soprattutto se si verifica una chiusura del mercato o un forte movimento dei prezzi. Possono verificarsi anche rischi di esecuzione a causa di ritardi negli scambi.


 Poiché il settore non è regolamentato e comporta rischi significativi, i CFD sono vietati negli Stati Uniti dalla Securities and Exchange Commission (SEC). 3

Esempio di operazione di CFD

Supponiamo che un'azione abbia un prezzo ask di $ 25,26 e che il trader acquisti 100 azioni. Il costo della transazione è di $ 2.526 (più eventuali commissioni e commissioni). Questa operazione richiede almeno $ 1.263 in contanti gratuiti presso un broker tradizionale con un conto con margine del 50%  , mentre un broker CFD richiede solo un margine del 5%, o $ 126,30.


Un'operazione CFD mostrerà una perdita pari alla dimensione dello spread  al momento della transazione. Se lo spread è di $ 0,05 centesimi, il titolo deve guadagnare $ 0,05 centesimi affinché la posizione raggiunga il  prezzo di pareggio . Mentre vedrai un guadagno di $ 0,05 se avessi il titolo a titolo definitivo, avresti anche pagato una commissione e sostenuto un esborso di capitale maggiore.


Se il titolo sale a un prezzo bid di $ 25,76 in un conto broker tradizionale, può essere venduto con un guadagno di $ 50 o $ 50 / $ 1.263 = 3,95% di profitto. Tuttavia, quando la borsa nazionale raggiunge questo prezzo, il prezzo di offerta del CFD potrebbe essere solo di $ 25,74. Il profitto del CFD sarà inferiore perché il trader deve uscire al prezzo bid e lo spread è maggiore rispetto al mercato normale.


In questo esempio, il trader di CFD guadagna una stima di $ 48 o $ 48 / $ 126,30 = 38% di ritorno sull'investimento . Il broker CFD può anche richiedere al trader di acquistare a un prezzo iniziale più alto, ad esempio $ 25,28. Anche così, i $ 46 a $ 48 guadagnati sul commercio di CFD denotano un profitto netto, mentre il profitto di $ 50 dal possedere il titolo a titolo definitivo non include commissioni o altre commissioni. Pertanto, il trader di CFD finisce con più soldi in tasca.


Azioni Coinbase


Nessun commento:

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.

LEGGI ANCHE

Approfondimenti: