Carte di Credito Poste Italiane Opinioni Recensione

I pagamenti digitali sono ormai una realtà comprovata nello scenario commerciale italiano e non solo, con un susseguirsi di prodotti che sostituiranno progressivamente il contante. Tra questi vi sono le carte di credito Poste Italiane ( BIT: PST ), che scopriremo insieme nell'articolo di oggi comprendendone caratteristiche e costi.

Tre modelli, per acquistare quotidianamente negli esercizi commerciali convenzionati e online, che offrono più modalità di rimborso a seconda delle proprie esigenze, con la possibilità di tenere sotto controllo le spese godendo di importanti coperture assicurative. Dopo aver parlato della carta di debito Postepay, vediamo come funzionano e cosa offrono le carte di credito Poste?

 Leggi anche: Investire in poste vita

Carte di Credito Poste Italiane Opinioni Recensione

Quali carte di credito offre Poste Italiane e quali sono le loro caratteristiche?

Le carte di credito Poste Italiane sono collegate al conto corrente BancoPosta e quindi richiedibili direttamente alla sua apertura o successivamente. Su circuito Mastercard, consentono di rateizzare le spese online e nei negozi convenzionati con piani di rimborso variabili.

Sono disponibili tre modelli, differenti per fido, costi e caratteristiche varie, ma tutte gestibili e monitorabili dalla piattaforma online e dall'apposita app BancoPosta, sicure col sistema Mastercard Identity Check e conformi alla Direttiva UE PSD2 sulla sicurezza delle transazioni digitali.

Riguardando piani di finanziamento, presentano requisiti simili a quelli di un prestito.


BancoPosta Classica

Emessa da Deutsche Bank per Poste Italiane, la carta di credito BancoPosta Classica permette di acquistare con la massima flessibilità scegliendo tra modalità a saldo o rateale, dando fino a 40 giorni per rimborsare le spese. Comprende copertura assicurativa contro furto e rapina.

  • Canone: 37,00 euro/anno, carta aggiuntiva 25,00 euro/anno
  • Emissione: gratuita, all'apertura conto corrente o successivamente
  • Validità: 5 anni
  • Fido: 1.600 euro
  • Contactless: si
  • Prelievi/anticipi: 4% importo richiesto, min 100,00 max 300,00 euro/giorno
  • Addebito: giorno 28 del mese
  • Modalità rimborso: a saldo o rate, min 50,00 euro/rata, fino a 40 giorni dalla spesa
  • Interessi: TAN 13,92% e TAEG 22,33% per rimborso rateale
  • Estratto conto: 1,20 cartaceo, gratuito online
  • Assicurazioni: furto, rapina e scippo beni acquistati
  • Sostituzione: gratuita per deterioramento, 15,49 euro per furto o smarrimento
  • Funzioni extra: cambio modalità rimborso, monitoraggio spese, programma cashback ScontiPoste
  • Requisiti: residenza italiana, nessun'altra carta credito BancoPosta, accredito stipendio/pensione su BancoPosta, almeno 1 anno anzianità lavorativa e 6 mesi di BancoPosta per lavoratori autonomi
  • Documentazione richiesta: documento identità valido, codice fiscale, permesso soggiorno per cittadini extracomunitari, ultima busta paga per lavoratori dipendenti, Modello Unico, copia iscrizione albo e copia iscrizione CCIAA per lavoratori autonomi, ultimo cedolino per pensionati

BancoPosta Oro

Emessa da Deutsche Bank, la carta di credito BancoPosta Oro ha elevata disponibilità mensile e consente di posticipare gli addebiti spese, dando fino a 40 giorni di rimborso a saldo o rateale. Offre anche copertura assicurativa da furto e danni con assistenza sanitaria.

  • Canone: 55,00 euro/anno, carta aggiuntiva 35,00 euro/anno
  • Emissione: gratuita, all'apertura conto corrente o successivamente
  • Validità: 5 anni
  • Fido: 5.200 euro
  • Contactless: si
  • Prelievi/anticipi: 4% importo richiesto, min 100,00 max 600,00 euro/giorno
  • Addebito: giorno 28 del mese
  • Modalità rimborso: a saldo o rate, min 500,00 euro/rata, fino a 40 giorni dalla spesa
  • Interessi: TAN 13,92 e TAEG 17,86 per rimborso rateale
  • Estratto conto: 1,20 cartaceo, gratuito online
  • Assicurazioni: furto, rapina, scippo e danni da trasporto beni entro 24 ore dall'acquisto, assistenza sanitaria e stradale
  • Sostituzione: gratuita per deterioramento, 15,49 euro per furto o smarrimento
  • Funzioni extra: cambio modalità rimborso, monitoraggio spese, programma cashback ScontiPoste
  • Requisiti: residenza italiana, nessun'altra carta credito BancoPosta, accredito stipendio/pensione su BancoPosta, almeno 1 anno anzianità lavorativa e 6 mesi di BancoPosta per lavoratori autonomi
  • Documentazione richiesta: documento identità valido, codice fiscale, permesso soggiorno per cittadini extracomunitari, ultima busta paga per lavoratori dipendenti, Modello Unico, copia iscrizione albo e copia iscrizione CCIAA per lavoratori autonomi, ultimo cedolino per pensionati


BancoPosta Più

Presentata da Poste in collaborazione con Compass, la carta di credito BancoPosta Più da' massima flessibilità di rimborso, con elevata disponibilità di spesa mensile e più periodi d'ammortamento a seconda degli importi spesi, anche con trasferimenti dal fido al conto corrente BancoPosta.

  • Canone: 37,00 euro/anno, carta aggiuntiva 6,00 euro/anno
  • Emissione: gratuita, all'apertura conto corrente o successivamente
  • Validità: 5 anni
  • Fido: da 2.600 a 3.600 euro
  • Contactless: si
  • Prelievi/anticipi: 4% importo richiesto, max 300,00 euro/giorno e 600,00 euro/mese, gratuito con bonifico Compass min 180,00 euro
  • Addebito: giorno 12 del mese
  • Modalità rimborso: a saldo o rate da 6 a 24 mesi
  • Interessi: TAN massimo 14,20% TAEG massimo 19,93% per rimborso rateale, 0,50 euro ogni 100,00 euro rateizzati
  • Estratto conto: 1,20 cartaceo, gratuito online
  • Assicurazioni: furto, rapina e scippo beni entro 12 ore dall'acquisto
  • Sostituzione: gratuita per deterioramento, 15,49 euro per furto o smarrimento
  • Funzioni extra: trasferimento fondi su BancoPosta, cambio modalità rimborso, monitoraggio spese, programma cashback ScontiPoste
  • Requisiti: età massima 72 anni, residenza italiana, accredito stipendio/pensione su BancoPosta, almeno 1 anno anzianità lavorativa e 6 mesi di BancoPosta per lavoratori autonomi
  • Documentazione richiesta: documento identità valido, codice fiscale, permesso soggiorno per cittadini extracomunitari, ultima busta paga per lavoratori dipendenti, Modello Unico, copia iscrizione albo e copia iscrizione CCIAA per lavoratori autonomi, ultimo cedolino per pensionati

Opinioni finali sulle carte di credito di Poste Italiane

Secondo Minsait, a fine 2021 il 54,2% degli italiani smetterebbe di utilizzare il contante, di questi il 58,9% utilizza carte di credito, +1,6% rispetto all'anno precedente. Un trend destinato a crescere ancora, trainato anche dalle soluzioni Poste.

Concludendo quest'esame, emerge quanto Poste Italiane sia all'avanguardia anche sul fronte carte di credito, con tre modelli assolutamente validi che si differenziano per volume operativo e costi, sebbene siano simili per funzionalità. Quella che presenta maggiori differenze è BancoPosta Più, che per via della collaborazione con Compass offre caratteristiche e condizioni contrattuali diverse dalle altre due versioni.

A conti fatti, davanti alla necessità di rimborsare ratealmente o in modo posticipato le proprie spese, tutte e tre offrono costi e prestazioni competitive rispetto alla concorrenza, che le rendono particolarmente convenienti e versatili per molte necessità, nonostante la commissione di prelievo sia notevole.

In ogni caso, avendo a che fare con finanziamenti e soluzioni rateali, si richiedono scelta fortemente oculata e responsabilità, per non incorrere in brutte sorprese.

LEGGI ANCHE

Approfondimenti: